Gran Premio Parco Valentino

Sabato 10 giugno le strade e le piazze di Torino sono state teatro di una spettacolare collezione di sfilate di automobili, passerelle tematiche che hanno avuto come epilogo il consueto appuntamento con il Gran Premio Parco Valentino, l’evento che porta la passione di collezionisti e club per le vie della città di Torino.

Gran Premio 1
Gran Premio 2
Gran Premio 3

La mobilità green, le nuove tecnologie, il domani che è già presente. Anche questo si è visto al Gran Premio Parco Valentino, la tradizionale sfilata che attraversa Torino e porta la passione delle quattro ruote in mezzo al pubblico. Oltre alle supercar, alle rappresentanti del motorsport e ai prototipi, grandi protagoniste della manifestazione dinamica sono stati i modelli di elettriche, elettriche plug-in e con sistemi di guida assistita che, da piazza San Carlo, hanno mostrato quanto il futuro sia più che mai adesso.

Il Gran Premio Parco Valentino è stato l’evento di punta di una 5 giorni tutta automotive che ha coinvolto Torino. Supercar e auto classiche di collezionisti e club hanno sfilato tra le strade torinesi, nel tradizionale bagno di folla che il pubblico della manifestazione sa tributare. Oltre 200 equipaggi si sono dati appuntamento in piazza Vittorio Veneto, la piazza porticata più grande d’Europa, a partire dalle 10 del mattino per il consueto car display che ha richiamato appassionati e pubblico fin dalle prime ore. Affollatissima la partenza che è avvenuta nel pomeriggio alle 15, con la Lancia D50 di Ascari, seguita dall’anteprima mondiale dinamica della Zerouno di Italdesign e dall’anteprima nazionale by McLaren, la 720S. Di seguito tutte le altre splendide vetture che hanno percorso 18 chilometri in un percorso che ha attraversato l’intera città di Torino in una festa iniziata con un tratto di strada (Corso Cairoli) interamente chiuso al traffico grazie alla preziosa collaborazione di ACI Torino. La Palazzina di Caccia di Stupinigi ha accolto l’arrivo degli equipaggi, diventando location del suggestivo car display degli equipaggi.